frontdoc festival

FrontDoc, il festival del cinema di frontiera

Dal 6 al 10 novembre torna in Valle d’Aosta FrontDoc, Festival Internazionale del Cinema di Frontiera, con un’edizione che conferma l’attenzione ai giovani e per la contaminazione tra le varie arti. Una ricca selezione di film in concorso, matinée per le scuole, oltre ai consueti incontri con gli autori, spettacoli e concerti con protagonisti di rilievo come i Senso d’Oppio (Zelig), Massimo Zamboni (CCCP/CSI) e Jowan Safadi, e un laboratorio di progetti documentari animeranno per cinque giorni la città di Aosta.

FrontDoc 2018: le opere in concorso

FrontDoc nasce nel 2008 FrontDoc e nel tempo si è guadagnato un posto di riferimento nel panorama europeo delle manifestazioni dedicate al cinema documentario. L’edizione 2018 vedrà 24 opere in concorso che raccontano la contemporaneità, con numerose anteprime. Le opere in concorso saranno valutate da una giuria internazionale composta da registi e produttori, che attribuirà i premi ai migliori film di ognuna delle categorie: Lungometraggi, Mediometraggi, Cortometraggi, Sperimentali.

 

Lungometraggi

  • A woman captured di Bernadett Tuza-Ritter (Ungheria, 2017, 89′)
  • Le fils di Alexander Abaturov (Francia, 2018, 71’)
  • La nostra pietra di Alessandro Soetje (Germania / Italia, 2018, 72’)
  • Atelier de conversation di Bernard Braunstein (Austria, 2017, 72’)
  • Namrud di Fernando Romero-Forsthuber (Austria, 2017, 94’)
  • Bixa travesty di Kiko Goifman e Claudia Priscilla (Brasile, 2018, 75’)

Mediometraggi

  • Krähenschiessen di Christine Hüzeler (Svizzera, 2018, 20’)
  • Black sheep di Ed Perkins (Gran Bretagna, 2018, 26’)
  • Anderswo di Adrian Figueroa (Germania, 2017, 30’)
  • Panthère di Lola Cambourieu e Yann Berlier (Francia, 2018, 27’)
  • Une fille de ouessant di Eléonore Saintagnan (Belgio, 2018, 27’)
  • Obscure barroco di Evangelia Kranioti (Francia, 2018, 60′)

Cortometraggi

  • Allafinfinfirifinfinfine di Francesco D’Ascenzo (Italia, 2018, 9′)
  • Ligne noire di Mark Olexa e Francesca Scalisi (Svizzera, 2017, 10’)
  • Tungrus di Rishi Chandna (India, 2017, 13’)
  • A field guide to begin a 12-year-old girl di Tilda Cobham-Hervey (Australia, 2017, 20’)
  • Obon di André Hörmann e Samo (Germania, 2018, 15’)
  • Magic Alps di Andrea Brusa e Marco Scotuzzi (Italia, 2018, 14’), fuori concorso
  • They camed in crown boats and trains di Minna Rainio e Mark Roberts (Finlandia, 2018, 19’)

Sperimentali

  • An absent wound di Maryam Tafakory (Iran, 2018, 10’)
  • Welcome to the new world di Anni Sultany e Jerry Suen (Germania, 2018, 11’)
  • Epicentro di Leandro Picarella (Italia, 2018, 20’)
  • La buona novella  di Sebastiano Luca Insinga (Italia, 2018, 15’)
  • Foyers di Paul Heintz (Francia, 2018, 18’)
  • Animal cinema di Emilio Vavarella (USA, 2017, 12’)

FrontLab, laboratorio di cinema del reale

Già collaudato lo scorso anno, anche nel 2018 torna il progetto nato in collaborazione con Film Commission Vallée d’Aoste destinato a registi e produttori europei di cinema documentario. Il laboratorio è un percorso di formazione e training nel quale sarà possibile lavorare su documentari che sono alla ricerca di partnership e fondi per la realizzazione. Registi e produttori potranno imparare a sviluppare e presentare i propri progetti in modo efficace, sotto la guida dei tutor Edoardo Fracchia e Stefano Tealdi. FrontLab offrirà inoltre l’opportunità di incontrare realtà potenzialmente interessate al finanziamento dei progetti, attraverso momenti di networking con produttori e distributori dell’area Italia/Francia/Svizzera.

I partecipanti presenteranno e discuteranno di fronte ad un gruppo di esperti internazionali i loro progetti e il migliore riceverà un premio in denaro di 2500€, per incentivare lo sviluppo del documentario.


FrontDoc è organizzato da APA VdA (Associazione dei Professionisti dell’Audiovisivo della Valle d’Aosta) in collaborazione con la Camera valdostana delle imprese e delle professioni.