Benvenuto Emilio!

Una voce posata e accattivante nell’informazione urlata del web per raccontare una passione e svelarne i retroscena: così nasce Emilio, rivista dedicata al mondo del documentario che volge il suo sguardo fino ai confini battezzati della regione Emilia-Romagna, e che guarda, di tanto in tanto, agli avvenimenti del panorama nazionale e internazionale. Emilio è una scommessa per ognuno di noi, indaffarati dietro le scrivanie della nostra piccola redazione, e per ogni singolo contributore che, di volta in volta, offrirà il proprio sapere per diffondere la cultura della narrazione documentaria. Se è vero che negli ultimi anni si sta rinnovando l’interesse per il volto meno noto della settima arte, Emilio vuole essere presente per offrire spunti, prospettive e punti di vista con la dovizia e l’attenzione di chi conosce questa professione e i suoi segreti: documentario di creazione, biopic, inchiesta, indagine storica, riflessione saggistica o sguardo poetico, Emilio indaga sui molteplici aspetti del documentario soffermandosi sui modelli di realizzazione, sulle curiosità, sui mezzi di diffusione e sulla passione per la cultura documentaristica.

Emilio è un piccolo fiore dalle radici profonde che crescerà, giorno dopo giorno, nutrendosi della competenza, dell’esperienza, della curiosità e di quel fervore intellettuale che caratterizza ogni azzardo culturale, certo di poter diventare un punto fermo per il documentario in Emilia-Romagna e un ponte verso i professionisti e gli appassionati di tutta Italia. Per questo, e per ciò che verrà, la redazione di Emilio vuole ringraziare tutti quelli che hanno contribuito alla nascita della rivista, con un aiuto concreto o con buoni consigli, tutti coloro senza i quali Emilio non sarebbe potuto nascere.

Andrea M. Campo – direttore responsabile 

Share